Riflessioni sull’importanza delle piante e le loro principali funzioni.

I bambini si sono molto appassionati alla lettura del libro “Un giardino sotto terra” di Jo Seonkyeong, che con la magia della storia e le splendide illustrazioni, ci ha offerto lo spunto per aprire una discussione sull’importanza delle piante nella vita della terra e dell’uomo.

I bambini hanno riprodotto su un cartellone un grosso albero completo di tutte le sue parti, dove hanno attaccato dei foglietti adesivi con le loro osservazioni. Alcuni hanno posto dei cartellini sulla chioma per evidenziare l'importanza delle foglie, altri sulle radici evidenziando così il duplice importante ruolo, sia di nutrimento per l’albero stesso, che di trattenimento del suolo.

La visione di immagini di frane e smottamenti che, ormai con una certa frequenza, si verificano dopo un pioggia particolarmente intensa ha molto colpito i bambini, fissando sempre di più il tema trattato.
 
Come sempre molto partecipi, si sono appassionati alla discussione sul perchè questi fenomeni accadano:
qualcuno ha messo in evidenza che una delle cause è legata alla franosità del terreno, altri (grazie anche all'uso delle immagini esaminate) hanno fatto riferimento al disboscamento e alla cementificazione.

Una bella passeggiata nel bosco, ci ha permesso quindi di procedere  un esperimento sull'argomento e osservare direttamente l’intreccio che le radici degli alberi creano fra di loro, costruendo una sorta di rete che trattiene la terra.

Muniti di una piccola cassettina, di palette e rastrellini, è iniziata la spedizione per la raccolta del nostro terriccio!

Tornati nel cortile abbiamo preparato 3 bottiglie di plastica per la nostra attività, tagliandone la parte superiore e abbiamo poi setacciato solo una parte del terreno.
I bambini hanno quindi inserito il terreno (così come raccolto) nella prima bottiglia, i soli residui vegetali (rametti secchi, foglie e radici morte) nella seconda e il solo terreno nella terza ed ultima bottiglia. 

Nella prima e seconda bottiglia abbiamo seminato del crescione.

Dopo qualche giorno, una volta che le nostre piantine sono cresciute i bambini hanno potuto osservare con stupore che dalla prima bottiglia l’acqua, raccolta in canali di scolo, esce limpida mentre dalla seconda e terza bottiglia esce progressivamente più sporca e con residui di terra.

Per concludere l’attività i bambini hanno riportato su un cartellone le diverse fasi dell’esperimento, le ipotesi formulate e la tesi a cui siamo giunti.

Complimenti ai nostri piccoli per l'impegno e la serietà con cui hanno approcciato questo importante apprendimento!

 

Daniela De Dorigo è  insegnante della scuola primaria montessoriana di Oggebbio. Dal 2014, attraverso l’associazione Baobab, pubblica sulla rivista specializzata La Vita scolastica , articoli che propongono percorsi didattici e formativi pensati e sperimentati con i propri studenti.

Le attività didattiche pubblicate sulla rivista sono state svolte in collaborazione con le colleghe Maria Luisa Botta e Francesca Rutto, con le quali, ormai da quattro anni, applica una didattica di tipo laboratoriale, caratterizzata dai principi montessoriani, attraverso i quali il bambino viene messo al centro del proprio apprendimento, in un ambiente appositamente strutturato dove impara a saper far, in modo autonomo e responsabile.

Gli articoli di Daniela De Dorigo sono qui pubblicati per gentile concessione dell'autrice e dell'editore Giunti Scuola che qui ringraziamo.

  • Esperimento
  • Foto-2
  • Foto-3
  • Obiettivi

Le nostre Scuole

In evidenza

Notizie

URP

Istituto comprensivo Alto Verbano

Viale Marsaglia, 7 - 28818 Premeno (VB)

Tel: 0323587329

Fax: 0323082028

vbic81600d@istruzione.it

PEC: vbic81600d@pec.istruzione.it

Cod. Mecc. vbic81600d
Cod. Fisc. 93034810031
Fatt. Elett. UFOA7F

Area riservata