Istituto comprensivo Alto Verbano » Scuola secondaria di Piancavallo
Navigazione veloce

Scuola secondaria di Piancavallo

Scuola in ospedale: Piancavallo

presso la struttura ospedaliera- Centro Auxologico di Piancavallo Via Cadorna, 12 Piancavallo di OGGEBBIO

Tel. 0323514305

e-mail: mediepiancavallo@icaltoverbano.it

e

Ospedale Castelli di Verbania

presso la struttura ospedaliera Ospedale Castelli, reparto Pediatria di Verbania, Via Zara,  19 Pallanza

 

 

 

Rapporti con le famiglie  e scuole di provenienza

 

I contatti con le famiglie avvengono telefonicamente o in presenza durante il periodo di degenza e personalmente nei due momenti di ingresso e di dimissioni dell’alunno. Prima dell’arrivo i genitori sono informati sul funzionamento della scuola, sul materiale da portare, l’orario scolastico ecc… tramite il sito della scuola www.scuolapiancavallo.it, la visione di un opuscolo informativo distribuito negli ambulatori di Auxologico  (opuscolo realizzato dagli insegnanti su richiesta dell’ospedale, aggiornato ogni anno per la parte riguardante i progetti in corso e le attività realizzate) e da informazioni dirette fornite dal personale ospedaliero.

La maggior parte dei ragazzi giunge nella nostra scuola con Certificato di Frequenza emesso dalla scuola di provenienza.

I coordinatori di classe ospedalieri hanno cura di contattare gli insegnanti delle scuole di provenienza per ottenere indicazioni relative alle attività educativo-didattiche da sviluppare nel corso del ricovero.

Al termine del periodo di degenza, i docenti ospedalieri valutano l’andamento scolastico dell’alunno sotto il profilo didattico ed educativo e redigono una relazione che contiene il giudizio globale e i giudizi relativi a ciascuna disciplina comprensivi degli argomenti svolti.

 

Rapporti con l’Istituto Auxologico Italiano

 

Esiste una stretta collaborazione tra scuola e personale del reparto di auxologia. Periodicamente si effettuano incontri con il Primario, prof. Sartorio, con la caposala o altro personale per pianificare iniziative comuni, monitorare la situazione dei ragazzi, scambiarsi reciproche informazioni o fare il punto della situazione. Quando necessario i coordinatori segnalano al Primario o alla Caposala eventuali problematiche evidenziate dagli alunni nel corso dell’attività didattica proponendo il supporto della logopedista,  dell’assistente sociale o dello psicologo.

 

Le insegnanti Torelli e Trovato, su richiesta di Auxologico, sono intervenute più volte nell’ambito delle lezioni magistrali dei corsi ECM organizzati annualmente dell’Istituto Auxologico Italiano presso le sedi di Milano, Piancavallo e Verbania, con relazioni su tematiche pedagogiche relative al ragazzo in ospedale.  Le stesse collaborano in varie forme al progetto educativo “Crescere sani” promosso dal Primario, prof. Alessandro Sartorio.

 

Rapporti con Enti esterni

 

Da alcuni anni la scuola collabora con il Centro Didattico del Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino, con l’Ente Parco del Veglia Devero e il Politecnico di Torino per la realizzazione di attività di progetto concordate e laboratori di approfondimento.

Ha inoltre condiviso alcune attività di progetto con l’Unicef, con il Formont di Villadossola (attività in collaborazione con l’ospedale), con l’Istituto Cobianchi di Intra.

 

Il Gruppo regionale

La docente funzione strumentale “Scuola in ospedale” fa parte del gruppo di lavoro regionale che si riunisce periodicamente a Torino.

Il Gruppo Regionale, costituito con Decreto del Direttore generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte, è costituito da un Gruppo Tecnico di lavoro per la scuola in ospedale con i compiti di raccordare, monitorare e coordinare ogni iniziativa che favorisca la tutela dei diritti allo studio, all’istruzione e alla formazione degli alunni ammalati in ambito ospedaliero (day hospital inclusi) e domiciliare.

 

Il Gruppo, coordinato da un Dirigente Tecnico, è composto dal Dirigente Scolastico della Scuola Polo, dai Dirigenti Scolastici delle scuole del Piemonte con sezione ospedaliera presenti sul territorio regionale piemontese.

Il GDL (Gruppo Didattico di Lavoro) è costituito da un docente referente (prof.ssa Rita Torelli) per ogni scuola presente in ciascuna provincia in cui opera una sezione di scuola in ospedale.

 

 

Alunni , caratteristiche dell’utenza

 

Gli alunni, provenienti da tutte le regioni d’Italia, sono tutti ricoverati presso la Divisione di Auxologia, dove l’attività prevalente è rivolta al trattamento delle obesità di grado elevato (con un indice di massa corporea superiore al 97° centile per l’età ed il sesso) e con complicanze metaboliche associate, attualmente molto numerose in Italia sia per evidenti squilibri alimentari, sia per la progressiva dissociazione dei nuclei familiari; in altri casi l’obesità è dovuta a cause endocrine, ad anomalie cromosomiche, genetiche e malformative.

Per quanto riguarda invece le basse stature, vengono studiate e curate quelle da disfunzioni endocrine e da anomalie cromosomiche, ma viene data anche assistenza ai genitori di bambini con bassa statura familiare e/o costituzionale.

Particolare attenzione è rivolta ai casi di anoressia nervosa, una patologia in notevole diffusione ed ai disturbi del comportamento alimentare.

Attualmente sono presenti due pluriclassi di scuola primaria e tre classi di scuola secondaria di primo grado a tempo prolungato.

Il personale è composto da due insegnanti per la scuola primaria, da tredici insegnanti per la scuola secondaria di primo grado e da un collaboratore scolastico.

Ogni anno la scuola accoglie in media 150 ragazzi. La permanenza riabilitativa in Ospedale è di circa 30 giorni, con ricoveri ripetuti durante l’anno nel contesto del programma riabilitativo metabolico del ragazzo/a.

 

 

Orario ed organizzazione della giornata

 

L’offerta formativa della scuola in ospedale di Piancavallo si articola:

per la scuola primaria in  27 ore settimanali così distribuite:

da lunedì a venerdì – ore 8,30 – 12,30

due pomeriggi settimanali (martedì 13,30 – 17,00 ; mercoledì 13,30 -17,00);

 

per la scuola secondaria di primo grado in 36 ore settimanali così distribuite:

da lunedì a sabato – ore 8,30 –12,30

tre pomeriggi settimanali  (lunedì, martedì, mercoledì) – ore 13,30 –16,30

più tre ore di mensa;

 

per la sezione unica presso l’Ospedale Castelli 11 ore settimanali così distribuite:

martedì, mercoledì ore 8,00- 12,00 ; giovedì 8,00 -11,00

 

Servizi offerti dagli enti locali

 

L’azione dell’insegnante distaccata presso l’Ospedale Castelli, viene supportata dalla  presenza di volontari Abio (Associazione bimbi in ospedale).Tali interventi mirano  all’integrazione della potenzialità educativa del singolo con la partecipazione della struttura  scolastica di provenienza e al coinvolgimento degli alunni nella realtà che vivono i loro

coetanei con problemi di salute.

 

 

Personale operante nel plesso

Scuola Primaria Piancavallo

Docente

Classe

Disciplina

Incarichi nel plesso

Quintili Maria Cristina Tutte le classi Lettere inglese arte immagine musica tecnologia Segretario interclasse
Mozzone Maria Matematica scienze storia geografia Presidente interclasse

 

Scuola Primaria Castelli

Docente

Classe

Disciplina

Incarichi nel plesso

Di Ventura Elviana Tutte le classi Tutte Funzione strumentale comunicazione sito web dati

 

 

 

Scuola secondaria di primo grado

 

Docente

Classe

Disciplina

Incarichi nel plesso

Trovato Palmina Terza e prima Lettere Referente TIC
Lertora Marcello Seconda e prima Lettere Vigilanza fumo
Dezio Anna Maria Prima Geografia
Torelli Rita Prima e terza Matematica scienze Coordinatore di plesso

Funzione strumentale scuola ospedaleMelloni DanieleSecondaMatematica scienze Gagliardi AntonellaTerzaLingua inglese Donini SimonaPrima e secondaLingua inglese Vicenti CarlaPrima seconda terzaLingua francese Iacovelli Antonio LuigiPrima seconda terzaEducazione tecnicaPreposto alla sicurezza

Addetto antiincendioMorellini DamianoPrima seconda terzaEducazione musicale Medici ValentinaPrima seconda terzaEducazione artistica Borissova Dimitrova MarianaPrima seconda terzaEducazione motoria Mancin Don FabrizioPrima seconda terzaReligione

 

 

 

Collaboratore scolastico

Orlando Elvira Vigilanza, cura alunni, pulizie e riordino dei locali, responsabile fotocopie, recupero posta in ospedale, acquisto buoni mensa

Incontri con le famiglie

 

I contatti con le famiglie avvengono telefonicamente o in presenza durante il periodo di degenza e personalmente nei due momenti di ingresso e di dimissioni dell’alunno. Prima dell’arrivo i genitori sono informati sul funzionamento della scuola, sul materiale da portare, l’orario scolastico ecc… tramite il sito della scuola www.scuolapiancavallo.it, la visione di un opuscolo informativo distribuito negli ambulatori di Auxologico  (opuscolo realizzato dagli insegnanti su richiesta dell’ospedale, aggiornato ogni anno per la parte riguardante i progetti in corso e le attività realizzate) e da informazioni dirette fornite dal personale ospedaliero.

La maggior parte dei ragazzi giunge nella nostra scuola con Certificato di Frequenza emesso dalla scuola di provenienza.

I coordinatori di classe ospedalieri hanno cura di contattare gli insegnanti delle scuole di provenienza per ottenere indicazioni relative alle attività educativo-didattiche da sviluppare nel corso del ricovero.

Al termine del periodo di degenza, i docenti ospedalieri valutano l’andamento scolastico dell’alunno sotto il profilo didattico ed educativo e redigono una relazione che contiene il giudizio globale e i giudizi relativi a ciascuna disciplina comprensivi degli argomenti svolti.

 

 

Progetti di Plesso

 

 

 

Denominazione del progetto

 “Arte, Musica e …”

 

Referente

Quintili Maria Cristina

Docenti

I docenti di classe: Mozzone e Quintili

Classi interessate

Tutte le classi del plesso

Esigenze formative

Ampliamento dell’offerta formativa.

  1. 1.    Il percorso didattico si svilupperà per mezzo di una didattica laboratoriale partendo dallo sviluppo delle competenze di cittadinanza, in particolare imparare ad imparare.
  2. L’argomento generale scelto, permette di sperimentare modalità di apprendimento diverse dalle consuete prassi didattiche e favorisce l’intersezione tra le diverse aree di apprendimento: scientifico, storico-geografico, letterario e dei linguaggi artistici.

 

Finalità ed obiettivi generali comuni

limitare l’isolamento imposto dalla malattia

cogliere l’unitarietà del sapere e approfondire le conoscenze in possesso

educare al lavoro collaborativo

sviluppare autonomia, creatività e senso di responsabilità

sperimentare strategie di apprendimento collaborativo in rete

incrementare le competenze informatiche attraverso l’uso di Internet

utilizzare percorsi alternativi a quelli tradizionali per l’approfondimento e il rinforzo

potenziare gli obiettivi disciplinari curricolari

impiegare strumenti multimediali per favorire la documentazione della ricerca.

 

Macro aree disciplinari

 

Titolo:   “Arte, Musica e …”

Sottotitolo: “Arte, Musica e…Simmetria: La simmetria”

 

Discipline: Matematica, scienze, storia, geografia.

 

L’insegnante Mozzone prosegue il percorso educativo iniziato nell’anno scolastico 2012/2013.

Obiettivi e argomenti disciplinari

Potenziare e migliorare le competenze scientifiche degli alunni avvicinandoli ai metodi

della conoscenza scientifica.

Conoscenza delle forme geometriche e delle simmetrie.

I frattali come ponte tra scienza e arte.

Osservazione di aspetti geometrici della realtà (simmetrie, arredi,

elementi  decorativi, strutture architettoniche, foglie…): linee, colori, forme …

 

Titolo:   “Arte, Musica e …”

Sottotitolo: “… Le arti e la natura per il benessere personale”

 

Discipline: Italiano, inglese, arte e immagine, musica, tecnologia.

 

L’insegnante Quintili prosegue nel percorso educativo – didattico iniziato nel precedente anno scolastico.

Obiettivi e argomenti disciplinari

Favorire lo sviluppo della creatività, dell’espressione di sé e dei propri vissuti attraverso l’apprendimento di linguaggi artistici.

Migliorare la percezione di sé attraverso l’osservazione della natura e delle sue leggi.

Riflettere sulle proprie abitudini alimentari e sedentarie.

Contenuti generali

Raccolta di materiali relativi all’argomento trattato, lettura e comprensione di testi descrittivi e informativi, consultazione di testi diversi dal proprio sussidiario per arricchire l’informazione, conversazioni guidate, schemi di riepilogo e/o di sintesi, ricerche sul cartaceo o via Internet relative all’argomento trattato.

Presentazione e analisi dei frattali.

Riflessioni sui temi del consumo consapevole e degli sprechi alimentari-

Conoscenza di biografie di artisti e analisi delle loro opere d’arte, con lettura d’immagine.

Composizioni artistiche a mano libera e con software specifici per il disegno (Tux paint, Paint, LIM…).

Ascolti musicali guidati.

Canto corale.

Tempi

Intero anno scolastico, tempo curricolare.

Le attività interdisciplinari programmate ricadranno sia sui tempi di laboratorio, sia su quelli delle varie discipline specifiche.

Modalità di verifica

I momenti di verifica (in itinere e/o di fine periodo) si caratterizzeranno essenzialmente in:

prove orali e/o scritte

osservazioni del comportamento in classe: interesse, partecipazione, attenzione,

concentrazione

osservazioni sull’esecuzione dei lavori: autonomia, puntualità nella consegna, cura e impegno.

elaborazione di prodotti di vario genere.

Costi

  5 ore aggiuntive per l’insegnante referente del progetto.

 

 

 

 

 

Arte, Musica e…

Progetto didattico regionale condiviso

 

 

Docente responsabile: Rita Torelli
Finalità e Obiettivi

L’argomento del progetto è stato scelto come attività condivisa per il triennio 2012/2015 da tutte le sezioni di scuola ospedaliera del Piemonte, in collaborazione con il Museo di Scienze Naturali di Torino. Continua il lavoro iniziato negli anni precedenti con il Tempo, l’Acqua, il Movimento, l’Energia. È stato pensato per permettere agli alunni di vivere un’esperienza creativa, utilizzando segni, colori, forme, simboli, suoni, gesti, poesie…attraverso una didattica flessibile e trasversale.

 

Limitare l’isolamento imposto dalla malattia.

Organizzare una rete di relazioni a sostegno delle attività della scuola ospedaliera.

Cogliere l’unitarietà del sapere e approfondire le conoscenze in possesso.

Educare al lavoro collaborativo.

Sviluppare autonomia, creatività e senso di responsabilità.

Realizzare forme di raccordo e collaborazione con enti esterni.

Favorire l’aggiornamento dei docenti.

Realizzare percorsi didattici flessibili, trasversali agli ambiti disciplinari, aventi carattere di operatività, calibrabili secondo le necessità imposte dalla pluralità di situazioni esistenti.

Sperimentare strategie di apprendimento collaborativo in rete.

Incrementare le competenze informatiche attraverso l’uso di internet e il sito web.

Utilizzare percorsi alternativi a quelli tradizionali per l’approfondimento di tematiche culturali.

Potenziare gli obiettivi disciplinari curricolari.

DestinatariAlunni della scuola ospedaliera di Piancavallo e delle altre scuole ospedaliere del PiemonteRisorseDocenti scuola secondaria di primo grado

Contenuti

Nel corso dell’anno scolastico, in ore curricolari ed extracurricolari, i docenti che partecipano al progetto, contribuiranno alla realizzazione di un lavoro multidisciplinare sul tema proposto.

L’attività di scienze svolta lo scorso anno “Natura è Arte” diventa “Natura nell’ Arte” e l’attività di lettere “Natura è Poesia” diventa “La voce della natura”.

Prosegue l’attività di fotografia passando al confronto tra foto e quadri che abbiano la natura come soggetto o come sfondo. Riproduzione di suoni/rumori della natura con oggetti/strumenti ecc., registrazione e utilizzo per racconti/video.

 

 

Tempi

L’intero anno scolastico

 

Modalità di verifica

 

Numero di alunni coinvolti sul totale degli alunni.

Partecipazione degli alunni e rilevazione del gradimento.

Interconnessione tra ambiti e discipline diverse.

Valutazione/gradimento del prodotto da parte delle altre scuole ospedaliere partecipanti.

 

Costi

 

 

 

 

“Amici… in linea”, Radio K2 e Tele K2 

Conoscere, studiare e crescere col web

 

 

Docente responsabile: Palmina Trovato
Finalità e Obiettivi Conoscere le opportunità e i servizi che un sito internet può offrire;

essere un valido strumento di accoglienza;

permettere ai ragazzi di accedere, una volta tornati nelle loro scuole, al materiale da loro prodotto durante la permanenza a Piancavallo;

vedere le eventuali evoluzioni o il completamento di progetti ai quali hanno lavorato;

informare e far conoscere l’attività della scuola;

essere una finestra immediata sul mondo per raccontare esperienze, eventi, sentimenti;

orientare e dimostrare che esiste un uso proficuo e responsabile di internet;

limitare il disagio scolastico degli alunni ricoverati attraverso attività che sviluppino e valorizzino le singole capacità anche e soprattutto attraverso l’utilizzo di una didattica multimediale.

 

DestinatariAlunni, famiglie, scuole di provenienza, utenti webRisorseDocenti scuola secondaria di primo grado

Contenuti

Il sito della scuola www.scuolapiancavallo.it è stato progettato e costruito a misura di ragazzo per essere un valido riferimento per gli alunni prima del ricovero (utile per conoscere l’organizzazione e le peculiarità della nostra scuola, i materiali da portare) ma anche un supporto efficace dopo il ricovero per accedere al materiale didattico prodotto durante la permanenza presso l’ospedale e per continuare un dialogo e un possibile scambio di materiali con gli insegnanti e gli alunni di Piancavallo.

Il sito è ormai dal 2004 il punto di forza delle nostre attività.

Dal 2008 si é arricchito con l’esperienza della web radio e della web TV che hanno ottenuto riconoscimenti e premi a livello nazionale.

 

Azioni

Anche quest’anno proseguiremo con la produzione di nuove puntate radiofoniche e televisive e continueremo a implementare le varie sezioni del  sito internet(ad es. la sezione “ricerche”. Riceviamo, infatti, continue e molteplici segnalazioni dagli utenti del web e dagli ex alunni sull’utilità dei materiali pubblicati in questa sezione per lo studio e l’approfondimento). Saranno pubblicati nuovi lavori di ricerca, tesine e  materiali didattici prodotti dai ragazzi e le verifiche che i docenti vorranno mettere a disposizione e che saranno scaricabili dagli utenti del sito.

Continueremo anche l’azione di arricchimento e l’implementazione delle altre sezioni (chi siamo, progetti, collaborazioni) incorporando le puntate di radio K2 (attualmente residenti su un blog separato di wordpress) e  lavorando a un completo restyling per renderle il sito più fruibile. L’inserimento e l’aggiornamento riferito alle attività/progetti della scuola sarà costante.

Il lavoro di ideazione/redazione dei contenuti del sito, delle puntate radiofoniche/televisive sarà svolto dai ragazzi nelle ore di compresenza italiano/matematica e curricolari). In ore extracurricolari avverrà a documentazione delle attività, l’ottimizzazione dei materiali (audio/video) per il montaggio, la  trasformazione di alcuni materiali in formato digitale, la costruzione delle pagine e l’upload dei materiali  prodotti.

 

Tempi

L’intero anno scolastico

 

Modalità di verifica

 

Saranno oggetto di verifica i seguenti elementi:

 

- Numero di attività e di nuovi prodotti inseriti sul sito www.scuolapiancavallo.it

-Conformità -  Rispetto dei tempi, dei metodi, degli obiettivi e degli strumenti previsti

- I prodotti dovranno rispettare i seguenti obiettivi (verificati attraverso un’azione di monitoraggio in itinere e finale): garantire un’accoglienza continua degli allievi;  rafforzare la capacità di ascolto e di comunicazione; utilizzare la multimedialità come risorsa e ponte con il mondo esterno; favorire la socializzazione; insegnare a lavorare in rete.

- Chiarezza della documentazione, della metodologica e trasferibilità delle attività proposte in altri contesti.

 

Costi

 

 

Progetto didattico  “Il Viaggiatore”

e giornalino online

 

Docente responsabile: Rita Torelli
Finalità e Obiettivi Promuovere l’interazione, la collaborazione e il confronto.

Promuovere la conoscenza del territorio del VCO.
Favorire la circolazione delle informazioni offrendo agli alunni l’opportunità di diffondere notizie di loro interesse.
Acquisire la capacità di esprimere in forma chiara ed efficace le proprie esperienze.
Stimolare le capacità critiche.
Sviluppare la capacità all’osservazione, alla relazione, all’interpretazione personale.DestinatariAlunni, famiglieRisorseDocenti scuola secondaria di primo grado

Anche quest’anno continuerà il progetto “Il Viaggiatore”, progetto che coinvolge i ragazzi sviluppando anche le competenze di progettazione in ambiente web (uso di piattaforme condivise, elementi di didattica collaborativa).

Obiettivo di questo progetto è anche quello di promuovere l’accoglienza dei nuovi arrivati conducendoli attraverso un percorso di conoscenza del nostro territorio.

Si tratta di una attività didattica condivisa con le altre sezioni ospedaliere delle province del Piemonte (Alessandria, Asti, Biella, Cuneo, Novara, Torino, Vercelli), attività concordata a livello di gruppo didattico di lavoro regionale e che portiamo avanti dall’anno scolastico 2006/2007.

I materiali prodotti dalle diverse realtà provinciali vengono di volta in volta pubblicati sul sito didattico regionale delle scuole in ospedale www.colorideibambini.eu , in un’area appositamente predisposta.

Cliccando su “Materiali docenti” e poi  sul “Viaggiatore”, compare il disegno di un treno da cui partono tanti binari che portano ciascuno nell’area di lavoro di ciascuna provincia, indicata da un cartello stradale.

 

“Il Viaggiatore” è un viaggio virtuale attraverso le diverse province che partecipano al progetto, avente come obiettivo primario quello di far conoscere i diversi ambienti, i luoghi più belli da scoprire e visitare; ma anche l’arte, le tradizioni, la cucina o quant’altro ciascuno decida di mettere.

Se l’obiettivo finale è far conoscere le province attraverso il sito, l’obiettivo nostro è quello di presentare ai ragazzi l’ambiente in cui si trovano per un certo periodo di tempo e che data la condizione di ricovero non hanno modo di visitare fisicamente.

Conoscere l’ambiente vuol dire non solo stimolare la voglia di vedere, scoprire ecc. ma anche saper apprezzare quello che l’ambiente ci offre ed accrescere il senso di rispetto e di cura per ciò che ci sta intorno e che spesso non riusciamo a vedere nel modo giusto.

 

Durante l’anno scolastico continuerà anche l’implementazione del sito regionale www.colorideibambini.eu con:

l’inserimento di materiale nella cartella personale del docente (relazioni, progetti, attività didattica…),

Ampia attività sul giornalino on–line (creazione di  articoli e pubblicazione nelle diverse sezioni);

inserimento del materiale di ricerca ambientale nel Progetto “Il Viaggiatore”

inserimento news in occasione di eventi o notizie che si intende far conoscere o segnalare.

Dal sito è possibile anche accedere al registro elettronico e all’area di Fle3 (solo con accesso autorizzato).

 

Contenuti

Per quanto riguarda il VIAGGIATORE, abbiamo scelto un personaggio, una guida virtuale che accompagni i visitatori o i semplici curiosi alla scoperta del nostro territorio.

In questi anni abbiamo fornito indicazioni di carattere generale sulla nostra provincia, poi è iniziato il vero e proprio “viaggio virtuale” attraverso giardini e riserve partendo dalla stazione e considerando l’area del verbano.

Successivamente ci siamo spostati  nel Cusio, da Montorfano, a Campello Monti, a Quarna.

In seguito abbiamo accompagnato i nostri “visitatori” in Ossola; partendo dalla Linea Cadorna e salendo lungo l’asse del Toce, toccando vari punti di particolare interesse paesaggistico, storico, artistico. Abbiamo poi ampliato la conoscenza delle nostre valli da Macugnaga al Sempione, al Devero, da Salecchio alla Valle Vigezzo ad alcuni rifugi d’alta quota.

Ogni nuovo lavoro di ricerca viene presentato utilizzando il personaggio di fantasia che funge da filo conduttore e di unione. Tutta la nostra attività è  ricca di fotografie, tutte originali.

Tempi

L’intero anno scolastico

 

Modalità di verifica

Prodotti relativi alle località del VCO

Articoli realizzati