Navigazione veloce

Scuola dell’Infanzia di Vignone

Scuola dell’infanzia Vignone

Piazza Dante N. 1
28819 Vignone VB

tel 0323 551022

e-mail: infanziavignone@icaltoverbano.it

Orario ed organizzazione della giornata

 

 Orario di Funzionamento

La scuola funziona dal lunedì al venerdì dalle ore 7,30  alle ore 16,30 considerando il  pre – scuola fornito dal Comune dalle ore 7,30 alle ore 8,00

Orario di apertura

Ore 9,00

Tempo Bambini Attività

 

Ingresso/accoglienza:8.00-9.00 Gruppi eterogenei q  Gioco libero o strutturato in sezione
Spuntino/igiene personale:9.00- 9.45 Tutti i gruppi     Appello IncarichiSpuntinoGiochi guidati e canti.
Attività guidate:9.45 – 11.45 Gruppi omogenei Attività didattiche, progetti e laboratori.
Pranzo e igiene personale:11.45 -13.00 Tutti i gruppi    Pranzo
Attività libere:13.00-13.30      Giochi guidati e non
Attività guidate:13.30-15.45       Attività   manipolativeGrafico-pittoricheAnimazione alla lettura.Riposo pomeridiano per i bambini di tre anni.
Merenda:15.45-16.00 Merenda
Uscita:16.00-16.30 Uscita

 

Servizi offerti dagli enti locali

Gli alunni del plesso possono usufruire dei seguenti servizi gestiti dal Comune di Vignone:

  • servizio di pre-scuola
  • servizio mensa
  • servizio di vigilanza per il controllo dell’entrata e dell’uscita degli alunni

 

Personale operante nel plesso

Docenti

N° 5 insegnanti di sezione, di cui 2 part – time, 1 insegnante di sostegno per un totale di 25 ore settimanali, 1 insegnante di  religione.

Personale ausiliario

N° 1 collaboratrice scolastica a tempo pieno N° 2 operatori a tempo  parziale (cooperativa)Servizio mensa n.1 dipendente della ditta “COMPASS GROUP” addetta allo “scodellamento”

 Orario prima settimana

    Insegnanti ore Mattino

gruppi

Pomeriggio

gruppi

lunedì 8,00 – 13,00

8,30 – 12.45

10,00 – 16,30

12,00 – 16,30

 

Bello

Destefano

Rosato

Pagnozzi

 

 

5

4,15

6,30

4,30

 

3

4

5

4

 

 

5

4

martedì 8,00 – 13,00

8,30 – 12,30

10,00 – 16,15

12,00 – 16,30

Pagnozzi

Rosato

Bello

Destafano

5

4

6,15

4,30

4

5

3

 

 

 

5

4

mercoledì 8,00 – 13,00

8,30 – 13,30

 

10,00 – 16,15

12,00 – 16,30

Destefani

Bello

 

Micotti

Pagnozzi

5

5

 

6,15

4,30

4

3

 

5

 

 

 

 

5

4

giovedì 8,00 – 12,15

10,00 – 12.00

8,30 – 12,45

10,00 – 16,15

12,00 – 16,30

Micotti

 

Pagnozzi

Destefani

Bello

4,15

 

4,15

6,15

4,30

5

 

3

4

 

 

 

4

5

venerdì 8,00 – 13,00

8,30 – 12,45

10,00 – 16,15

12,30 – 16,30

Destefani

Bello

Pagnozzi

Micotti

5

4,15

6,15

4

 

4

3

5

 

 

4

5

Bello 5+6,15+5+4,30+4,15 =25        
Destefani 4,15+4.30+5+6.15+5=25        
Pagnozzi 4.30+5+4,30+4,15+6,15 =25        
Rosato 6,30+4+2= 12.30        
Micotti 6,15+4,15+4 =14.30        

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Orario seconda settimana

    Insegnanti ore Mattino

gruppi

Pomeriggio

gruppi

lunedì 10,00 – 16,15

12,,00 – 16,30

8,00 – 12,00

8,30 – 12,45

 

Bello

Destefano

Rosato

Pagnozzi

 

6,15

4,30

4

4.15

 

3

4

4

4

 

 

5

4

martedì 8,00 – 13,00

8,30 – 13,30

10,00 – 16,15

12,00 – 16,30

Bello

Destafano

Pagnozzi

Rosato

 

5

5

6,15

4,30

3

4

5

 

 

 

4

5

 

mercoledì 8,00 – 12,30

8,30 – 13,30

10,00 – 16,15

12,00 – 16,30

Micotti

Pagnozzi

Destefani

Bello

 

4,30

5

6,15

4,30

5

3

4

 

 

 

5

4

giovedì 8,00 – 13

8,30 – 13.15

10,00 – 12,30

12,00 – 16.00

12,00 – 16,30

Destefani

Bello

Micotti

Rosato

Pagnozzi

 

5

4,45

2,30

4,15

4,30

4

3

5

 

 

 

 

5

4

 

venerdì 8,00 – 13,00

8,30 – 12,00

12,00 – 16,15

12,00 – 16,30

Pagnozzi

Micotti Destefani

Bello

 

5

4

4,15

4.30

 

3

5

 

 

 

4

5

Bello 6,15+5+4,30+4,45+4.30        
Destefani 4,30+5+6.15+5+4,15=25        
Pagnozzi 4.30+5+4,30+4,15+6,15 =25        
Rosato 4+4,30+4,00= 12.30        
Micotti 4,30+4+2=10.30

 

       

  Orario insegnante di sostegno Albertoni Raffaella

LUNEDI’ MARTEDI’ MERCOLEDI’ GIOVEDI’ VENERDI’
8,35-13,45 9,30-13,30 8,30-14,15 8,35-13,30 8,35-13,45

Incontri con le famiglie

 

Quadrimestralmente ci saranno colloqui individuali o assemblee di classe secondo il calendario e le indicazioni del piano annuale delle attività collegiali. All’occorrenza, previa richiesta, gli insegnanti riceveranno i genitori dopo l’orario scolastico.

Progetti di Plesso

 

Progetto: Ambiente ed ecologia

MOTIVAZIONE:

 

“Franco Frabboni scrisse commentando gli Orientamenti : La scuola dell’Infanzia è “Una grande aula chiamata ambiente”…

Tenendo conto di questa affermazione il  progetto educativo didattico per l’ anno scolastico 2013 – 2014 ha come titolo:

“ AMBIENTE ED ECOLOGIA”

Il progetto interdisciplinare, nasce dalla consapevolezza che l’ambiente sia naturale che sociale nel quale il bambino vive quotidianamente è contenitore privilegiato per decifrare e comprendere la realtà che lo circonda. L’esplorazione e la conoscenza del proprio ambiente di vita, nei quali bambino e ambiente s’incontrano, si scontrano e si fondono in esperienze vissute, aprono le porte, naturalmente e con facilità, alla nascita di un ‘educazione ambientale ; la quale passa attraverso la responsabilizzazione, la salvaguardia e la protezione verso l’ambiente che porta allo sviluppo di quella conoscenza ambientale che cresce nella nascita di un rapporto d’interazione positiva

uomo/ ambiente.

 

FINALITA’:

Dare la possibilità ai bambini di percorrere degli itinerari di scoperta e sperimentazione, cognitiva, estetica,etico – sociale, attraverso la scoperta degli ambienti naturali e sociali.

 

OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO:

 

Gli obiettivi saranno quelli di Istituto e toccheranno tutti i campi di esperienza, ma con particolare attenzione:

v  Conosce ambienti naturali e sociali

v  Osservare e rappresentare graficamente elementi e aspetti ambientali.

v  Ricercare, registrare e fornire informazioni relativi all’ambiente

v  Riferire eventi e conoscenze relative a esperienze di vita

v  Promuovere una conoscenza ecologico – ambientale

v  Osservare i colori della natura che ci circonda attraverso le stagioni.

v  Conoscere alcune problematiche ambientali e attivarsi per trovare soluzioni

v  Intuire la necessità di mettere in atto comportamenti ecologicamente adeguati.

v  Esprimere emozioni e sentimenti attraverso l cambiamenti   stagionali.

v  Intuire la necessità di mettere in atto comportamenti ambientalistici di rispetto, di consumo intelligente.

v  Scoprire la necessità di effettuare la raccolta differenziata e il recupero dei rifiuti.

v  Sperimentare la creatività

v   Affinare la motricità fine.

v  Rafforzare la fiducia nelle proprie capacità espressive.

v  Sperimentare tecniche, materiali, strumenti,e modalità pittoriche e manipolative  di vario tipo.

v  Veicolare relazioni interpersonali positive tra bambini  e tra adulti e bambini.

v  Favorire la crescita individuale attraverso la collaborazione e la condivisione di un’esperienza.

v  Progettare e cooperare per costruire insieme.

 

METODOLOGIA:

 

Il progetto è interdisciplinare ed è rivolto a tutte le tre fasce di età della nostra scuola ,per cui prevede:

Un  percorso di attività e proposte organizzate in incontri di esplorazione, scoperta e conoscenza degli ambienti naturali e non, andando a toccare i vari aspetti del problema, attraverso:

v      Un approccio  scientifico

v      Un approccio  conoscitivo e di scoperta

v      Un approccio  narrativo e di ascolto

v      Un approccio  creativo – costruttivo

v      Un approccio ludico – corporeo

In particolare per:

v    conoscere ambienti naturali e non

v    conoscere caratteristiche, aspetti, elementi ambientali

v    utilizzare colori e tecniche per rappresentare ambienti

v    sviluppare la creatività

v    affinare la motricità fine

v    cooperare per costruire insieme

v    favorire relazioni positive tra bambini

 

VALUTAZIONE E VERIFICHE:

 

Si prevedono:

v  Diario di bordo

v  Momenti di valutazione periodica per adeguare le proposte educative in base alle risposte dei bambini

v  Al termine del percorso si verificheranno gli obiettivi prefissati.

 

 

 

ASPETTI ORGANIZZATIVI DEL PROGETTO:

 

TEMPI: Il progetto interdisciplinare si svilupperà da ottobre a maggio

 

UTENTI: i bambini di 3, 4 e 5 anni

 

OPERATORI e RESPONSABILI DEL PROGETTO:

Le 5 insegnanti di plesso,  le quali chiedono 5 ore ciascuna per svolgere alla fine dell’anno scolastico con data da destinarsi il grande gioco all’interno della festa con i genitori.

 

SPAZI:  Il progetto si svolgerà   in classe , salone, giardino della scuola  nel territorio del Comune di Vignone e Verbania.

 

MATERIALI: colori di tutti i generi: tempere, pastelli a cere pastelli di legno, pennarelli, carboncini gessetti ecc. das  materiali informali, d’assemblaggio di legno di carte,di plastica,di metallo, di stoffa.

 

PRODOTTO FINALE:  raccolta personale dei manufatti  dei bambini da portare a casa, grande Gioco finale inerente l’argomento trattato durante l’anno, all’interno della festa con i

 

Progetto: Adottiamo un orto

 

MOTIVAZIONE:

 

“I bambini manifestano spontaneamente comportamenti finalizzati all’esplorazione della realtà che li circonda.

Una loro caratteristica è proprio la curiosità volta alla conoscenza, la capacità e la voglia di sperimentare il mondo, di giocare e mettersi in gioco utilizzando l’ambiente”

E’ compito delle insegnanti intervenire su questa esigenza spontanea per arricchire le potenzialità presenti, introdurre elementi di maggior consapevolezza insieme a nuovi strumenti metodologici e conoscitivi.

Per questi motivi le insegnanti ritengono opportuno per questo anno scolastico sensibilizzare i bambini al rispetto e alla cura della natura affrontando il discorso di

“EDUCAZIONE AMBIENTALE”, che passa attraverso la responsabilizzazione, la salvaguardia e la protezione verso l’ambiente e che porta allo sviluppo di quella coscienza ambientale che cresce nella nascita di un rapporto d’interazione positiva uomo – ambiente.

 

FINALITA’:

 

Il percorso didattico, relativo all’orto, che si vuole proporre ha lo scopo di aiutare il bambino ad esplorare, analizzare, rievocare, rappresentare, fare proprio in maniera critica e intelligente questo ambiente.

·         Scoprire ambienti e attivare comportamenti di ecologia ambientale.

OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO:

  • Il se’ e l’altro.
  • IL corpo e il movimento.
  • Immagini, suoni, colori.
  • I discorsi e le parole.
  • La conoscenza del mondo.

OBIETTIVI FORMATIVI:

  • Conoscere ambienti naturali e sociali.
  • Osservare e rappresentare graficamente elementi e aspetti

ambientali.

  • Ricercare, registrare e fornire informazioni relative
  • l’ ambiente orto.
  • Riferire eventi e conoscenze relative ad esperienze di vita.
  • Promuovere una coscienza ecologico ambientali.
  • Conoscere alcune problematiche ambientali e attivarsi per

trovare soluzioni.

  • Intuire la necessità di mettere in atto comportamenti

ecologicamente adeguati.

METODOLOGIA

Il progetto prevede un percorso di attività e proposte organizzate in incontri di esplorazione, scoperta e conoscenza degli ambienti naturali e non, andando a toccare i vari aspetti del problema e assicurando:

 

  • Un approccio a livello scientifico; per conoscere

l’ambiente naturale.

  • Un approccio a livello conoscitivo e di scoperta;

per conoscere le caratteristiche gli aspetti e gli

elementi ambientali.

  • Un approccio a livello narrativo e di ascolto.
  • Un approccio a livello creativo costruttivo per

sviluppare la creatività e cooperare per costruire

insieme.

  •  Un approccio a livello ludico corporeo per favorire

relazioni positive tra bambini.

VERIFICHE E VALUTAZIONI

 

  • Osservazione sistematica in itinere dei gruppi classe.
  • Il livello di interesse e coinvolgimento dei gruppi.
  • Il raggiungimento degli obiettivi e delle metodologie

applicate.

  • Testimonianza dei prodotti mediante elaborati
  • grafico – pittorici e fotografie.

 

ASPETTI ORGANIZZATIVI DEL PROGETTO:

TEMPI – UTENZA – OPERATORI – ESPERTI:

Il progetto sarà parte integrante della programmazione di plesso, si svilupperà per l’intero anno scolastico, da novembre a maggio, coinvolgerà i bambini di 3, 4e 5 anni delle sezioni A e B   e  le insegnanti

Verranno coinvolti nel progetto alcuni genitori e nonni per eseguire lavori di “manovalanza” quali vangare, preparare le aiuole ecc.

il progetto si svolgerà in parte nel giardino della scuola e in parte in località nel comune di Vignone nelle vicinanze della scuola dell’Infanzia.

 

Progetto: educazione alimentare

 

MOTIVAZIONE:

 

Il progetto “EDUCAZIONE ALIMENTARE” è parte integrante del progetto interdisciplinare, e ha lo scopo di rendere consapevoli i “bambini consumatori” attenti e consapevoli di ciò che mangiano. Il percorso è’ rivolto ai bambini medi di 4 anni ed è svolto dalle due insegnanti,  Campagnoli e Micotti.

 

FINALITA’:

 

Adottare corretti comportamenti alimentari.

 

OBIETTIVI:

 

Gli obiettivi saranno quelli di Istituto e toccheranno tutti i campi di esperienza.

 

METODOLOGIA:

 

Decodificare il linguaggio della pubblicità

Manipolare materiali diversi

Usare i 5  sensi per esplorare un alimento

Riconoscere gli elementi tipici di un ambiente

Scoprire le origini degli alimenti

Classificare in base ad un criterio

Imparare un nuovo lessico

Ascoltare, comprendere, e memorizzare informazioni

Registrare e quantificare le informazioni

Manipolare materiali diversi

Utilizzare tecniche creative

 

VALUTAZIONI E VERIFICHE

 

Alla fine del percorso verranno verificati gli obiettivi

 

Plesso

 

Scuola dell’Infanzia di Vignone

Denominazione dell’attività/laboratorio

 

AMAmusica

  Esperto esterno coinvolti

                                                                 Astrid Quintero

Sezioni interessate

                               “ A” bambini di 3- 4 anni e “B”bambini di 5 – 6 anni

 

Obiettivi

 

  • Favorire lo sviluppo psicomotorio dei bambini nella prima infanzia attraverso una formazione musicale diversa che integra movimento, suoni e parole.
  • Stimolare lo sviluppo della fantasia e la creatività come operazioni mentali avanzate.
  • Favorire la coordinazione motoria.
  • Facilitare lo sviluppo delle competenze sociali, il confronto non competitivo e l´inserimento nel gruppo.

Sviluppare il senso dell´estetica inteso come la visione positiva e armonica d´ogni aspetto della vita.

Contenuti

In generale possiamo dire che la “Musica Elementare” è musica a misura di bambino, comprensibile e accessibile attraverso: il ritmo innato del discorso parlato (come si trova nel repertorio popolare di rime, proverbi, filastrocche o scioglilingua di ogni stato), trasmesso e inteso attraverso il movimento e trasformato in musica attraverso il suono del corpo (body percussion), del suono di oggetti quotidiani che diventano strumenti musicali ( es. bidoni, cartoni, legni, ecc),  del suono di strumenti musicali che permettono un suono immediato (es. xilofoni, glockenspiel, percussioni).

La struttura musicale di ogni lezione permette al bambino di accedere all´improvvisazione, gioco dove il pensiero musicale e la creatività si mettono alla prova. Dopo che gli elementi ritmici (e poi melodici) sono compresi e fatti propri, è possibile stabilire un gioco di combinazione che all´inizio sarà arbitrario, ma con il tempo diventerà sempre più consapevole, grazie allo sviluppo dell´ascolto, della comprensione dei rapporti tra suoni, frasi e melodie e con il tempo, alla acquisizione del senso dell´estetica

 

Risultati attesi/prodotto

                                Sviluppo delle competenze intellettuali, motorie e creative

 

Verifica

Valutazione del progetto, e  verifiche degli obiettivi raggiunti

Tempi

10 ore per ogni gruppo di bambini  max 12 –

Spazi

Il progetto si realizza in palestra.

 

Plesso

 

Scuola dell’Infanzia di Vignone

Denominazione dell’attività/laboratorio

 

BRAIN GYM “Giocare con il corpo”

  Esperto esterno coinvolti

                                                                  Bersanetti Laura

 

Sezioni interessate

                                                          “A”bambini di 5 – 6 anni

 

Obiettivi

Rinforzare gli schemi motori e posturali, le capacità coordinative, il sistema vestibolare e acquisire maggior consapevolezza del proprio corpo per migliorare le abilità psicofisiche legate all’apprendimento.

Rafforzare le capacità di memoria, ascolto, attenzione, comprensione.

Aumentare la conoscenza e la percezione del proprio corpo, della vista e dell’udito (sensi principalmente coinvolti durante l’apprendimento) e la coordinazione occhio-mano.

Avviare alla riflessione e all’osservazione di sé, di ciò che si fa e di come lo si fa.

Aumentare l’interesse e  la disponibilità ad apprendere.

 

 

 

Contenuti

Ogni incontro si sviluppa alternando attività ludiche di movimento  e movimenti di Brain Gym  mirati al raggiungimento degli obiettivi stabiliti.

Si svolgeranno attività di:

- coordinazione statica e dinamica, percezione e uso di motricità grossa e fine e dei muscoli posturali del tronco per sviluppare una coscienza posturale e accedere ad un cervello dinamico e integrato-

- equilibrio,respirazione, coscienza spaziale per sviluppare l’osservazione di se stessi e acquisire una centratura fisica e mentale

- stimolazione della visione periferica e dell’ascolto per sviluppare il sistema vestibolare, l’ascolto e la comprensione e gestire lo stress visivo.

 

 

 

 

Risultati attesi/prodotto

 

Preparazione scuola primaria

Verifica

Valutazione del progetto, e  verifiche degli obiettivi raggiunti

Tempi

10 incontri di un ora per incontro

Spazi

Il progetto si realizza in palestra o in locale sufficientemente spazioso da permettere libertà di movimento. Si consiglia un abbigliamento comodo.

 

 

 

 

 

Plesso

 

Scuola dell’Infanzia di Vignone

Denominazione dell’attività/laboratorio

 

Fantathlon

  Esperto esterno coinvolti

                                                                Paolo Antongioli

Sezioni interessate

                               “ A” bambini di 5 e 4 anni e “B”bambini di 3 e 4

 

Obiettivi

  • Sviluppare le capacità di osservazione
  • Consolidare lo sviluppo delle capacità mnemoniche e rappresentative
  • Perfezionare la comunicazione
  • Incentivare il rispetto delle regole
  • Accrescere gli stati emotivi
  • Incentivare le motivazioni
  • Fortificare gli schemi motori di base

.

Contenuti

Il progetto prevede un percorso, organizzato in sedute psicomotorie, approfondimenti e sviluppi nel laboratorio, con la seguente strategia pratica: offrire proposte mediate dall’azione seno – motoria simbolica e rappresentativa con l’aiuto di materiali ed oggetti,per:

Prendere coscienza del corporeo

Rappresentare lo schema corporeo

Acquisire gli schemi dinamici posturali di base

Favorire una buona coordinazione dinamica generale

 

Risultati attesi/prodotto

                                Favorire il miglioramento del livello di autostima del bambino per l’accrescimento della motivazione ad apprendere. Aumento della capacità di socializzazione.

 

Verifica

Osservazioni e verifiche degli obiettivi raggiunti

Tempi

10 incontri di 2, ore e trenta  per incontro  per i 3 cicli di età

Spazi

Il progetto si realizza in palestra.

 

 

Visite didattiche

Visita Grotta di Babbo Natale ad Ornavasso  sez A e B

Visita ai Vigili del fuoco  sez.”A e B”

Uscita Biblioteca Verbania sez”A  B”

Visita Acquamondo di Cossogno sez. A e B

Il Maneggio ( località Unchio) ultimo periodo dell’anno scolastico in occasione dell’uscita anche con il gruppo dei piccoli sez.”A e B”

Continuità col territorio

FESTA INIZIO ANNO con i genitori.

CASTAGNATA  con i genitori in collaborazione con

gruppo l’A:I :B.)

FESTA DI HALLOWEEN.

FESTA DI NATALE  con i genitori

FESTA DI NATALE  con il centro Anziani

SFILATA MASCHERATA per il paese in occasione del CARNEVALE.

PROGETTO CONTINUITA’ con la scuola Primaria

FESTA DI FINE ANNO, con i genitori in Pianezza